Tu sei la mia lettera, carino, Non sgualcire - Achmatova

Tu sei la mia lettera, carino, non sgualcire.
Fino alla fine della sua, amico, leggere.
Stanco di me di essere un estraneo,
Essendo un estraneo nel vostro senso.

Non fare quella faccia, non cipiglio con rabbia,
amavo, Sono la tua.
NON cowgirl, nessuna principessa
E non è una suora I -

Questo grigio, abito di tutti i giorni,
Sulla scia usurati ...
ma, come prima, abbraccio sta bruciando,
La stessa paura negli occhi della stragrande.

Tu sei la mia lettera, carino, non sgualcire,
Non piangere per la menzogna accarezzato,
È nel vostro povero bisaccia
Al laico fondo.

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Vladimir Majakovskij
Aggiungi un commento