Per una settimana non è una parola a nessuno non dico - Achmatova

Per una settimana non è una parola a nessuno non dico,
Tutto su una roccia in riva al mare, seduti,
E io sono un piacere, esso spruzzi delle onde verdi,
Come le mie lacrime, Solon.
C'erano primavera e l'inverno, ma qualcosa che si
Ricordo solo la primavera.
Diventa notti più calde, neve si scioglie,
Sono andato a guardare la luna,
E mi ha chiesto con calma sconosciuto,
Tra Pines incontrato uno:
- Non lo sai se tale, Sto cercando qualcuno intorno,
A proposito di quella fin dall'infanzia,
Che ne dite di una sorella carina, divertente e triste? -
Sono uno straniero risposto: - No!
E come la luce brillava la sua Podnebesny,
Gli ho dato la mano,
E mi ha dato un anello misterioso,
Per proteggermi dall'amore.
E lui mi ha chiamato quattro segni del paese,
mare, intorno alla baia di, faro più alto,
E proprio indispensabile - assenzio ...
E come la vita ha cominciato, anche se finisce bene.
ho detto, so: amen!

Vota:
( Nessuna valutazione ancora )
condividi con i tuoi amici:
Vladimir Majakovskij
Aggiungi un commento