Buona attitudine ai cavalli

Colpisci gli zoccoli.
Sang piace:
- Funghi.
rubare.
bara.
ruvido. -

Il vento dell'esperienza,
calzati di ghiaccio,
la strada stava scivolando,

Cavallo in groppa
incidentato,
e subito
per lo spettatore, EVAK,
I pantaloni di Kuznetskiy si svasarono,
affollato,
le risate risuonarono e rimbombarono:
- Il cavallo è caduto!-
- Il cavallo è caduto!-
Kuznetsky ha riso.

sono l'unico
la sua voce non interferiva con il suo ululato.
Salì
e vedi
occhi di cavallo...

La strada si è capovolta,
scorre a modo suo...
Sono arrivato e ho visto -
dietro la cappella della cappella
rotolarsi in faccia,

nascondersi nella lana...

E una specie di comune
desiderio animale
schizzi fuoriusciti da me
e sparsi in un fruscio.
“cavallo, non.
cavallo, Ascoltare -
cosa ne pensi, che sei peggio di loro?
Bambino,
siamo tutti un po' un cavallo,

ognuno di noi è un cavallo diverso”.
Forse
- vecchio -
e non avevo bisogno di una tata,
può essere, e il mio pensiero le sembrava,
solo
cavallo
affrettato,
si è alzata in piedi,
rzhanula

e se ne andò.
Scodinzolando.
bambino zenzero.
È venuto allegro,
stava nella stalla.
E tutto le sembrava -
lei è una puledra,
e ne è valsa la pena vivere,
e ne è valsa la pena lavorare.

[1918]

Vota:
( 1 valutazione, media 5 a partire dal 5 )
Поделитесь с друзьями:
Vladimir Mayakovsky
Aggiungi un commento